Brut

Brut Metodo Classico

Sicilia D.O.C.

100% Carricante

Metodo Classico da uve autoctone coltivate in un ambiente climaticamente vocato. Carricante vendemmiato in anticipo e lavorato con la massima cura e con la sapiente consulenza di Josef Reiterer. Tutte le operazioni sono svolte manualmente per un brut che esplora le terre nere dell’Etna.

Altimetria

815/850

Above sea level

01

Clima

21°Temperatura media

02

Sistema di allevamento

Cordone speronato e Guyot

Densità di impianto

5.000 piante per ettaro

Adesso

21.67°C

Cloudiness 0%
Umidità 86%
Vento 0.77mh →↗

Prima annata

2009

Scopri le annate

03
  • 2009
  • 2010
  • 2011
  • 2012
  • 2013
  • Note climatiche:
    L'andamento stagionale ha registrato un autunno ed un inverno freddo e poco piovoso, mentre il periodo primaverile è stato caratterizzato da piogge abbondanti anche nel periodo pre-estivo. La vigna ha affrontato l'estate e le maturazioni in perfetto stato di salute. La media delle temperature estive è stata eccellente: piacevolmente fresca, regolare, senza picchi di caldo, mai sopra la media stagionale. Bilanciato l'irraggiamento solare. La vendemmia è iniziata con un ritardo di circa 10-14 giorni. Le temperature sono aumentate sensibilmente dopo il 20 agosto, mantenendo però il buon livello di umidità ed evitando la disidratazione e la concentrazione del frutto.
  • Note climatiche:
    L'andamento climatico che ha caratterizzato la vendemmia 2010 è stato particolarmente favorevole. L'autunno del 2009 era terminato con piogge abbondanti, ideali per mandare in riposo la vigna. L'inverno ha avuto temperature nella norma e piogge non troppo abbondanti. Anche la primavera è stata nella norma, con piogge nella parte finale. L'estate è iniziata con temperature molto fresche sino alla metà di agosto; in seguito la temperature è aumentata completando alla perfezione la maturazione. Sull'Etna, in particolare, l'estate è iniziata siccitosa ma le piogge di fine settembre sono state propizie ed hanno prolungato i tempi di vendemmia sino al 21 ottobre. 2010 una vendemmia da 10? Presto per dirlo ma sicuramente una super vendemmia
  • Note climatiche:
    L'annata 2010-2011 è caratterizzata da un inverno classico con piovosità inferiore alla media. La primavera, invece, ha ribaltato la situazione portando piogge abbondanti, anche tardive, che hanno preparato al meglio la vigna. L’estate è avanzata calda ma senza eccessi e le uve hanno completato al meglio la maturazione. La vendemmia 2011 ha dato uve perfettamente sane ed una produzione in deciso calo. Si registra una diminuzione del 15% nella quantità, con precisione a un numero e ad una dimensione minore del grappolo, dunque ad un peso complessivo minore. Tuttavia ciò ha comportato che la qualità del raccolto fosse straordinaria, in modo particolare dei rossi che hanno giovato di un naturale, e quindi perfetto, diradamento. Le temperature sono rimaste nella media, e ciò che è più importante, senza picchi di caldo. Settembre ed ottobre sono stati miti, qualche pioggia finale ha completato alla perfezione la della vendemmia. Sull'Etna, in particolare, abbiamo assistito ad una vendemmia sorprendente. La raccolta dell'uva è iniziata a fine ottobre e completata a novembre. Mai vendemmiato fin così tardi. Il Carricante è minerale e fine, il Nerello Mascalese ha con grandi sentori di autunno.
  • La vendemmia si è conclusa il 12 ottobre in anticipo rispetto al consueto. In generale: le uve sono straordinariamente sane, ciò dovuto alla mancanza di precipitazioni a ridosso della raccolta; la quantità aumenta di un 10 % rispetto alla vendemmia 2011 che ricordiamo particolarmente povera e quindi al di sotto del 5% rispetto alla media. Qualità straordinaria a Noto e Vittoria, ottima per i rossi a Menfi e Sambuca e nella media per i bianchi. E’ presto per giudicare le uve dell’Etna ma possiamo dire che sono molto più sane ed integre del comune con gradazioni superiori alla media della zona. Sull'Etna, nella nuova cantina Feudo di Mezzo, la vendemmia si è appena conclusa, le vasche sono in fermentazione, quindi è un presto per giudicare. Indubbiamente, questa annata l’abituale eleganza dei vini del vulcano lascerà spazio alla potenza alcolica e tannica. Tuttavia sembrano vini che in questa vendemmia hanno spostato il loro equilibrio un poco più verso l'alto. Uve sane e perfettamente integre, ciò è sicuramente importante, per una vendemmia di montagna che per natura tende verso la stagione piovosa.
  • Sull’Etna la vendemmia ha premiato la pazienza di chi ha aspettato. Dopo un mese di settembre freddo e umido è sopraggiunta una seconda meta di ottobre soleggiata e splendida che ha spazzato via le paure e regalato un’annata tutta da scoprire. Difficile immaginare due vendemmie tanto diverse come la 2012 e la 2013. Dopo i vini caldi dell’anno scorso, quest’anno si è ritornati - forse - ad una annata più “stile Etna”. Estate lunga e asciutta, ma non calda, perfetta. Tuttavia ci volevano le piogge di settembre; e le piogge sono arrivate e sembrava anche non finissero più!. Abbiamo aspettato con pazienza, poi il miracolo: dal 15 ottobre una specie di Indian Summer ha cambiato il clima e ribaltato l’annata. Sull’Etna vendemmiare tardi è fondamentale per la qualità dei rossi. Ci sembra prematuro dirlo ma ci sembrano che siano minerali i bianchi e varietale il Nerello.
05

Epoca di vendemmia

20

settembre

vinificazione

Vinificazione

Le uve vengono vendemmiate precocemente in casse in modo da preservarne l’acidità; successivamente sono pigiadiraspate ed avviate in pressa soffice; il mosto decantato viene travasato ed inoculato con lieviti; fermenta a 15 °C in vasche di acciaio; il vino così ottenuto rimane sino a gennaio sulle fecce fini con continue agitazioni; a fine marzo viene preparato per il tirage e viene imbottigliato; rimane sulle fecce per 20 mesi, a 12 °C, ed in seguito si effettua la sboccatura

Brut
brut

Gradazione alcolica

12%vol.

07

Capacità di invecchiamento

Da 3 a 5 anni

Note organolettiche
  • Occhi
  • Naso
  • Bocca
Un Metodo Classico Etneo? Si-può-fare! Una sorpresa straordinaria che questa montagna siciliana ci ha regalato grazie alla freschezza del Carricante raccolto leggermente prima del tempo e grazie alle sabbie fini che riescono assieme a generare non solo profumazioni di floreali mai invadenti ma anche un fruttato citrico di grande mineralità che supporta un perlage raffinato e persistente.
In bocca il vino scorre morbidissimo con un sapore delicato di cedro e frutto della passione. Incanto gustativo sorprendente, ricco e punteggiato da aromi di macchia mediterranea.
06
Abbinamenti
Perfetto per iniziare, o finire, qualunque serata, la sua freschezza acida gli consente di arrivare la dove molti vini non possono osare come una frittura o piatti di marcata untuosità.
Con la Cucina di Casa Planeta
panelle

Panelle (frittelle di ceci)

INGREDIENTI

Per 4 persone

500 g di farina di ceci

1,5 litri di acqua

20 g di prezzemolo tritato

olio di arachide per friggere

sale

pepe nero

 

DIFFICOLTÀ 2/5 | TEMPO 40 minuti

In una casseruola miscelate l’acqua e la farina di ceci, facendo attenzione a non formare grumi. Regolate di sale e pepe nero e portate a ebollizione mescolando con una spatola.
Quando la crema di ceci si sarà addensata e si staccherà dalle pareti della pentola, sarà pronta. Aggiungete il prezzemolo tritato e fate raffreddare l’impasto stendendolo in un contenitore rettangolare o cilindrico ben oleato. A noi piace metterla sul retro di un vecchio piatto incavato, leggermente bagnato e oleato. Quando sarà raffreddata, tagliatene dei quadrotti o degli spicchi da friggere in abbondante olio di semi. Volendo, al posto del prezzemolo si possono utilizzare i semi di finocchio.

X

menfi

chardonnay menfi doc
Chardonnay
Sicilia Menfi D.O.C.
100% Chardonnay
cometa
Cometa
Sicilia D.O.C.
100% Fiano
Burdese
Burdese
Sicilia I.G.T.
70% Cabernet Sauvignon, 30% Cabernet Franc
merlot_2012
Sito dell’Ulmo Merlot
Sicilia D.O.C.
100% Merlot
Syrah Maroccoli
Maroccoli Syrah
Sicilia I.G.T.
100% Syrah
alastro
Alastro
Sicilia D.O.C.
70% Grecanico 15% Grillo 15% Sauvignon Blanc
Plumbago
Plumbago
Sicilia D.O.C.
100% Nero d’Avola
la_Segreta_bianco_new
La Segreta Bianco
Sicilia D.O.C.
50% Grecanico 30% Chardonnay 10% Viognier 10% Fiano
la_segreta_rosso_new
La Segreta Rosso
Sicilia D.O.C.
50% Nero d’Avola 25% Merlot 20% Syrah 5% Cabernet Franc
rose_mnefi
Rosè
Sicilia D.O.C.
50% Nero d’Avola 50% Syrah

vittoria

Dorilli
Dorilli
Cerasuolo di Vittoria Classico D.O.C.G.
70% Nero d’Avola 30% Frappato
Cerasuolo di Vittoria
Cerasuolo di Vittoria
Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G.
60% Nero d’Avola 40% Frappato
Frappato
Frappato
Vittoria D.O.C.
100% Frappato

noto

Santa Cecilia
Santa Cecilia
Noto D.O.C.
100% Nero d’Avola
Moscato di Noto
Moscato Bianco
Noto D.O.C.
100% Moscato Bianco
passito_noto
Passito di Noto
Noto D.O.C.
100% Moscato Bianco

etna

Eruzione 1614 Carricante
Eruzione 1614 Carricante
Sicilia D.O.C.
90% Carricante 10% Riesling
Eruzione-1614-Nerello-Mascalese-Riesling
Eruzione 1614 Riesling 2014
Terre Siciliane I.G.T.
100% Riesling
Eruzione 1614 Nerello Mascalese
Eruzione 1614 Nerello Mascalese
Sicilia D.O.C.
100% Nerello Mascalese
Brut
Brut Metodo Classico
Sicilia D.O.C.
100% Carricante
Etna Bianco
Etna Bianco
Etna D.O.C.
100% Carricante
Etna Rosso
Etna Rosso
Etna D.O.C.
100% Nerello Mascalese

capomilazzo

nero_d_avola_nocera
Nero d’Avola*Nocera
Sicilia D.O.C.
70% Nero d’Avola 30% Nocera