luglio
26
2016

Santa Cecilia in Musica. Il 26 agosto a Buonivini

TRIO DMITRIJ Henry Domenico Durante, violino Francesco Alessandro De Felice, violoncello Michele Sampaolesi, pianoforte Maestro Giovanni Bietti Venerdì 26 agosto 2016 Cantina Buonivini Noto (SR) Il programma di iniziative culturali promosse da Planeta prosegue il 26 agosto nella cantina di Buonivini – a Noto – con un “Concerto in vigna” in collaborazione con l’Accademia Nazionale […]

P09_Planeta Santa Cecilia_Cartolina 10x15_bozza

TRIO DMITRIJ
Henry Domenico Durante, violino
Francesco Alessandro De Felice, violoncello
Michele Sampaolesi, pianoforte
Maestro Giovanni Bietti

Venerdì 26 agosto 2016
Cantina Buonivini Noto (SR)

Il programma di iniziative culturali promosse da Planeta prosegue il 26 agosto nella cantina di Buonivini – a Noto – con un “Concerto in vigna” in collaborazione con l’Accademia Nazionale Santa Cecilia.
Planeta celebrerà con la musica l’inizio della vendemmia in questo territorio: proprio qui, infatti, nasce il nero d’Avola Santa Cecilia, il vino che porta il nome della famiglia e della patrona della musica e dei musicisti.
Il Concerto in vigna segue l’appena concluso “Sciaranuova Festival – Teatro in vigna” e precede la residenza itinerante per artisti “Viaggio in Sicilia” che prenderà il via il 4 di settembre.

Grazie alla collaborazione con il maestro Giovanni Bietti dell’Accademia nazionale Santa Cecilia, il concerto del Trio Dmitrij avrà un programma musicale pensato per dimostrare il legame indissolubile tra la musica e il vino.
“Un legame – come spiega il maestro Bietti – che è una delle segrete costanti che attraversa tutta la storia della cultura occidentale. In questo connubio si esprime infatti l’unione dei cinque sensi, musica e vino si rafforzano e si arricchiscono a vicenda dando vita a una esperienza sinestetica. Ma vino e musica condividono altre caratteristiche: essi infatti vivono essenzialmente nella memoria, vengono consumati (bevuti, ascoltati, eseguiti) e da quel momento, per non scomparire, devono costruirsi uno spazio nuovo, sospeso tra passato e futuro. Il programma musicale della serata dimostra inoltre come vino e musica possano far dialogare culture distanti tra loro: il Trio di Debussy venne scritto da un francese in Italia, per una mecenate russa; e la Jazz Suite di Šostakovič accosta elementi europei, russi e afro-americani. Abbinare queste composizioni ai vini Planeta ha un significato speciale: situata proprio al centro del Mediterraneo, la Sicilia è infatti il simbolo stesso del rapporto tra Oriente e Occidente. E i vini dell’azienda realizzano la stessa sintesi culturale, un dialogo tra tecniche moderne e territori antichi, sapori mediterranei e internazionali”.

Il Trio Dmitrij ha alle spalle un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Pur privilegiando i programmi “tradizionali”, con l’integrale di autori come F. Schubert e D. Šostakovič, i capolavori di M. Ravel, C. Debussy, S. Rachmaninov e J. Haydn, il Trio si è recentemente dedicato alla Musica da Camera originale di Franz Liszt. L’affermazione in concorsi internazionali di livello, li ha portati ad essere apprezzati per “le notevoli doti artistiche e la completa formazione interpretativa e stilistica”.

“Accanto alla residenza itinerante Viaggio in Sicilia e a Sciaranuova Festival – commentano Alessio, Francesca e Santi Planeta – con questo nuovo progetto culturale consolidiamo l’idea di legare ognuno dei territori in cui siamo presenti, dall’ovest all’est della Sicilia, ad una specifica forma d’arte che ne valorizzi le caratteristiche e ne promuova forme alternative di fruizione e una nuova possibilità di esperienza globale”.

programma

dalle 18.00
Aperitivo al tramonto e benvenuto con vista sui vigneti al tramonto

19.30
Introduzione al concerto del M° Giovanni Bietti
Concerto all’aperto

Al termine buffet di Casa Planeta.

Biglietto € 50
Ridotto (da 7 a 16 anni) € 25
Info e prenotazioni:eventi@planeta.it
0925 1955465
Ufficio stampa: Concetta Bonini, press@planeta.it